Sudafrica

CLIMA:
A causa della posizione geografica a cavallo e a sud del Tropico del Capricorno, il Sudafrica presenta un clima prevalentemente secco e soleggiato. Tuttavia la maggiore influenza sul clima è dettata non tanto dalla latitudine bensì dalla topografia e dalla vicinanza all’oceano.

Johannesburg è sui tropici eppure a causa dell’altitudine e della distanza dal mare ha una temperatura più alta di appena un grado rispetto a Cape Town che si trova 1.500 km più a sud. La Provincia del Capo si dice abbia un clima mediterraneo con alcuni mesi (da giugno a agosto) freddi e umidi; spesso soffia il vento e certi giorni ci si rende effettivamente conto che si è in una penisola in fondo al continente africano e che non c’e’ nulla tra qui e l’Antartide! Qui si incontrano le due grandi correnti oceaniche che hanno il maggiore impatto sul clima della regione ma anche del Paese. La fredda Corrente del Benguela (molto ricca di plancton) dall’Antartico sale a nord lungo la costa occidentale abbassandone la temperatura e limitando le precipitazioni; la calda Corrente di Agulhas invece dalla regione tropicale dell’Oceano Indiano scende verso sud lungo la costa orientale portando con sé alte temperature e maggiori precipitazioni. Le temperature possono poi salire terribilmente nelle regioni desertiche del Great Karoo e del Kalahari.

Considerata l’estensione del Paese (1.220.000 kmq), si può però dire che l’estate australe (dicembre-marzo) è comunque di solito calda mentre l’inverno australe (giugno-agosto) è secco e assolato con brevi periodi particolarmente freddi – nelle zone montane possono verificarsi anche precipitazioni a carattere nevoso -. La primavera (in particolare da metà agosto a metà-fine settembre) è il periodo migliore per ammirare la fioritura nelle province di Northern, Eastern e Western Cape. L’estate australe può essere molto calda e umida nel “lowveld” (le zone basse), soprattutto KwaZulu-Natal, Mpumalanga e Limpopo.

CINE/FOTO:
Non esistono limitazioni per cineprese, apparecchi fotografici di qualsiasi tipo o videocamere. Si raccomanda vivamente di portare con sé un buon numero di pellicole e pile di scorta dato che sono di difficile reperimento. Si consiglia di utilizzare sacchetti di plastica per la protezione degli apparecchi dalla sabbia. Per chi avesse il problema di ricaricare le batterie della videocamera, o necessitasse di corrente elettrica, vi facciamo notare che le prese di corrente sono differenti dalle nostre e dovrete quindi procurarvi una spina universale e/o un carica batteria che utilizzi l’accendisigaro dell’auto. Ricordiamo che nella maggioranza dei paesi africani è tassativamente proibito fotografare i seguenti soggetti: aeroporti, installazioni e automezzi militari, edifici governativi, ponti, militari in divisa. Per sicurezza vi consigliamo di chiedere all'accompagnatore, all'inizio del viaggio, il comportamento da adottare riguardo alla fotografia. Può essere molto utile avere con sé un binocolo e un teleobiettivo di almeno 200-300mm.

FORMALITA’ PER L’ ESPATRIO:
Passaporto individuale valido per almeno 6 mesi dalla data di partenza con almeno 2 pagine libere. Per l'ingresso in Sudafrica il visto è gratuito e ottenibile all’arrivo. Non sono richiesti certificati di vaccinazione internazionale a meno che non si sia stati in Paesi considerati a rischio negli ultimi 6 mesi.

Ogni partecipante è tenuto a controllare personalmente la validità del proprio passaporto (che non deve scadere entro sei mesi dalla data di partenza), la presenza di almeno due pagine libere e la validità della marca da bollo. Si consiglia di avere sempre con sé una copia conforme all’originale del passaporto e di tenerla separata dal documento.

NUOVO REGOLAMENTO PER I MINORI:
In seguito alle nuove disposizioni annunciate dal Ministero degli Interni della Repubblica del Sudafrica, a partire dal 1° giugno 2015 i minori di 18 anni potranno accedere al Paese soltanto in presenza della documentazione completa prevista dall’Immigration Act sudafricano. Oltre al passaporto in corso di validità, al momento del check-in le famiglie dovranno fornire una copia integrale dell’atto di nascita dei bambini contenente le informazioni basilari sui genitori (matrimonio, divorzio, decesso). La documentazione prevista per i minori accompagnati da un solo genitore comprende anche un’autorizzazione firmata dall’altro genitore o, in caso di decesso di uno dei due genitori, un apposito certificato di morte. I minori che viaggiano in compagnia di genitori non biologici potranno entrare in Sudafrica presentando la seguente documentazione: copia integrale dell’atto di nascita, autorizzazione firmata dai genitori o da un tutore legale, copia dei documenti d’identità o del passaporto dei genitori o del tutore legale, contatti dei genitori o del tutore legale. Per i minori non accompagnati, l’ingresso nel Paese sarà possibile soltanto con un’autorizzazione firmata da entrambi i genitori, una lettera firmata dalla persona predisposta all’accoglienza in Sudafrica, con tutti i dati e le copie dei documenti di identità, e i contatti dei genitori o del tutore legale.

VALUTA E NORME VALUTARIE:
La valuta in corso in Sudafrica è il Rand. Si consiglia di munirsi di USD O EURO soprattutto di taglio medio (10, 20, 50 US$). Si ricorda che i dollari emessi prima del 1990 non vengono più né accettati né cambiati, a causa delle numerose falsificazioni. Il cambio si effettua negli hotel e nelle banche ma spesso è possibile pagare gli acquisti anche in US$ o Euro. L'utilizzo delle Carte di Credito internazionali è molto diffuso soprattutto nelle grandi città e negli alberghi/lodge tuttavia possono richiedere tempi lunghi. Non sono accettate le carte di credito “Electron”.

Per quanto riguarda l'ammontare di valuta da portare durante il viaggio bisogna prevedere una spesa di circa USD/EURO 2-300 non calcolando gli acquisti di souvenir personali, le mance e le eventuali escursioni facoltative.

DISPOSIZIONI SANITARIE:
Non è richiesta alcuna vaccinazione. È consigliata la profilassi antimalarica, che deve essere iniziata una settimana prima dell'arrivo sul posto e proseguita per 4 settimane dopo il rientro, soprattutto a chi si reca nelle regioni del Mpumalanga e Limpopo (Parco Kruger), e del Kwa-Zulu Natal (soprattutto l’area di St Lucia). Durante i mesi invernali (tra giugno e settembre) la presenza di zanzare è molto limitata. Raccomandiamo in ogni modo di rivolgersi al proprio Ufficio d'Igiene Provinciale per informazioni più dettagliate. Si raccomanda di portare con sé nel bagaglio a mano le medicine di uso personale. Consigliati collirio ed antidiarroici.

LINGUA:
In Sudafrica le lingue ufficiali sono ben 11 e l’inglese, sebbene sia utilizzato comunemente anche da parte della popolazione locale, in realtà arriva al quinto posto se si considera la percentuale della popolazione che lo parla come prima lingua. Le lingue più parlate sono: lo Zulu, lo Xhosa e l’Afrikaans.

TELEFONO:
Per telefonare dall'Italia al Sudafrica il prefisso è 0027. Per telefonare in Italia dal Sudafrica il prefisso internazionale è 0939. Durante i safari può essere difficile telefonare. Esiste copertura per i cellulari GSM.

FUSO ORARIO:
Durante l’ora solare in Italia in Sudafrica si è avanti di un ora. Mentre quando vige l’ora legale non c’è differenza.